Articoli taggati con ‘Riccione (RN)’

  • L’importante appuntamento del GPG di Riccione.

    In DN18-19, News on

    Si sono conclusi in settimana i dieci giorni più importanti per gli schermidori under 14, quelli del Gran Premio Giovanissimi “Renzo Nostini” di Riccione, il campionato italiano di categoria. E a questo importante appuntamento, che ha visto in pedana oltre 3500 atleti, la Brianzascherma era presente in tutte le armi.

    I risultati ottenuti sono stati secondo le aspettative, registrando importanti passi in avanti in qualche caso e qualche piccola delusione in altro. Nel dettaglio:

    SCIABOLA

    Più che buona la partecipazione di Elisa Ciscato nella categoria Allieve ad un passo dalla finale ad otto, un po’ in affanno quella di Sara Cesana, sicuramente emozionata al suo primo campionato italiano.

    Molto contratti sia Victoria Galan tra le Giovanissime che Valerio Beretta tra gli Allievi, condizione che non ha loro consentito di rendere al meglio.

    FIORETTO

    Buona la gara di Ginevra Marchetti nella categoria Bambine e quella di Gabriele Villa tra i Giovanissimi, che si fermano nell’assalto che li avrebbe classificati tra i migliori sedici; entrambi, con un po’ più di fortuna avrebbero potuto ottenere un piazzamento migliore. Nelle stesse categorie discreti risultati sono stati ottenuti da Maria Elvira Bigatti e da Edoardo Mignanego.

    Con più carattere la partecipazione di Sveva Accorrà tra le Giovanissime e di Carlotta Lauri tra le Allieve, entrambe bloccate nelle sessantaquattro, avrebbe potuto meglio rispecchiare la loro preparazione, così come quella di Simone Pezzuto nella categoria Ragazzi.

    Molto al di sotto delle loro possibilità, invece, le prove tra gli Allievi di Edoardo Francesco Vasta Daniele Corti.

    SPADA

    Piccola delusione per il 19º posto ottenuto negli Allievi da Giacomo Serioli, che dopo  una prestazione senza sbavature ha perso nell’assalto per i sedici per mancanza di concentrazione; da lui ci si aspettava almeno la conquista della finale ad otto. Nella stessa categoria discreta la prestazione di Mirko Ottelli.

    Anche Carola Citarella nella categoria Giovanissime si è presentata contratta nell’assalto che valeva l’ingresso nelle migliori sedici, sciupando così la sua prestazione fino a quel momento priva di sbavature.

    Al di sotto delle loro possibilità le prove di Andrea Bonalumi tra i Giovanissimi, di Andrea Camattini nella categoria Ragazzi e di Giulia Zaira Castelli, al suo primo campionato italiano nella categoria Allievi.

    Nel fine settimana, inoltre, la Brianzascherma ha ospitato il Trofeo CONI dedicato alla categoria Ragazzi in tutte e sei le armi. Quattro gli atleti di casa che hanno mostrato una buona preparazione, su tutti da registrare il 2º posto di Simone Pezzuto.

    A Lecco infine si è svolta la finale del circuito Minions, circuito che ha ottenuto un grande successo di partecipazione. Da registrare nella spada l’ennesimo successo di Teo Ahn, con Ludovica Arosio ed Achille Pasta ad un passo della finale ad otto. Nella sciabola 2º posto per Luca Gelosa, 5º per Luca Manenti tra i nati nel 2010, il 6º di Sofia Yasini tra le 2009 ed il 6º di Mattia Rivolta tra i 2011.

    Nel prossimo weekend i nostri master saranno impegnati nel Campionato Europeo di categoria che si terrà a Cognac.

  • GP Giovanissimi

    In DN17-18, News on

    Si è conclusa in settimana la kermesse del “Gran Premio Giovanissimi Renzo Nostini”, il Campionato Italiano dedicato agli under 14, evento apprezzato e temuto dai giovani e giovanissimi schermidori, atteso con ansia dagli oltre 3.000 atleti che nel corso della settimana si sono affrontati sulle pedane del Play Hall di Riccione.

    All’appuntamento non hanno voluto mancare 23 atleti della Brianzascherma, alcuni emozionatissimi alla loro primissima esperienza in un Campionato Italiano, ansiosi di confrontarsi con i pari età e di verificare lo stato della loro preparazione.

    Ecco i risultati emersi dalle pedane Riccionesi:

    Categoria Bambine: più che discreta la partecipazione nel fioretto di Sveva Accorrà e nella spada di Carola Citarella. Entrambe quasi bloccate dall’emozione dopo aver ascoltato l’inno nazionale all’inizio della loro gara, hanno concluso bene i due gironi iniziali per bloccarsi alla seconda eliminazione diretta, classificandosi giusto alla metà della classifica finale.

    Categoria Maschietti: nel fioretto Gabriele Villa, ottavo dopo i primi due gironi iniziali, si ferma nell’assalto che lo avrebbe qualificato tre i migliori 16, classificandosi al 17° posto. Altra storia per gli spadisti Andrea Bonalumi e Nicolas Cantù per i quali valgono le stesse considerazioni fatta per le Bambine, emozionati terminano la loro gara a metà classifica.

    Categoria Giovanissimi: l’emozione è la costante provata anche dai fiorettisti Simone Pezzuto e Leonardo Milazzo, emozione che ha condizionato soprattutto la prestazione di Leonardo, fermatosi a metà classifica dopo un più che discreto girone iniziale. Simone invece ne ha risentito di meno ma non sufficientemente da portarlo a qualificarsi tra i migliori sedici nella classifica finale. Diversa la vicenda di Andrea Camattini nella spada; avendo iniziato da pochi mesi è comunque riuscito nell’impresa di non farsi emozionare e di concludere la sua gara, nonostante l’inesperienza, classificandosi nella prima metà della classifica finale.

    Categoria Ragazze: nella sciabola buona la prestazione di Elisa Ciscato che per un niente sfiora l’ingresso tra le migliori sedici. La costante di metà classifica viene rispettata anche in questa categoria sia nel fioretto, con Carlotta Lauri, che nella spada con Alyssa Pizzagalli ed Alessia Cairati, tutte autrici di una prova più che discreta.

    Categoria Ragazzi: non bene nel fioretto, arma in cui né Edoardo Francesco VastaDaniele Corti riescono a schiodarsi dalla parte bassa della classifica. Più che bene nella spada, dove un super Giacomo Serioli sfiora l’ingresso nella finale ad otto e si classifica 14°; più che discreto Mirko Ottelli anch’egli classificatosi a metà classifica.

    Categoria Allieve: ancora a metà classifica Francesca Gonano nel fioretto ed Elisa Rossi nella spada; nonostante una buona preparazione sia tecnica che fisica anche in questo caso ha giocato un ruolo importante l’emozione, soprattutto per Elisa al suo primo appuntamento con il Campionato Italiano.

    Categoria Allievi: nel fioretto Gabriele Mangiarotti è stato stoppato per l’ingresso tra i migliori 32 recriminando su alcune decisioni arbitrali non favorevoli; buona comunque la prestazione, anche se avrebbe meritato migliore classifica. Nella spada Pietro Garegnani sfiora l’ingresso tra i migliori 32 con una prestazione ottima nonostante una preparazione ridotta a causa di recenti problemi di salute; ancora a metà classifica sia Tommaso Bonfanti che Lorenzo Fumagalli con Tommaso Agliati poco più indietro.

    Ci si aspettavano risultati migliori, soprattutto tra i Ragazzi/e sia nella sciabola che nella spada, così come nel fioretto e nella spada Maschietti/Bambine, tuttavia lo staff tecnico ha intravisto nelle prestazioni di molti quella voglia di emergere, caratteristica prima  di successi in un futuro prossimo.

    Domenica 3 giugno l’A.s.d. BRIANZASCHERMA ospiterà presso la propria sede il Trofeo C.O.N.I. regionale riservato alla categoria Ragazzi/e, quale prova di qualificazione al più importante Trofeo Nazionale.